Che cos'è il massaggio decontratturante?

Il massaggio decontratturante è un tipo di massaggio il cui scopo è quello di sciogliere le contratture muscolari.


Si tratta, quindi, di una forma di manipolazione ideata e messa in pratica per scopi che si possono definire terapeutici. Molto impiegato in ambito sportivo per ragioni facilmente intuibili, il massaggio decontratturante prevede la manipolazione di zone ben precise in funzione dell'area colpita dalla contrattura. Quest'ultima ricordiamo essere una contrazione involontaria, insistente e dolorosa di uno o più muscoli scheletrici che si presentano rigidi con ipertonia delle fibre muscolari.

A cosa serve?

Allentare le tensioni muscolari tipiche di questo disturbo, ridurre il dolore da esse indotto e velocizzare i tempi di recupero.

Ricordiamo, comunque, che le contratture muscolari non sono prerogative dei soli atleti agonistici, ma possono colpire anche individui "comuni" che non praticano alcuno sport, così come individui che praticano sì attività sportiva, ma non a livello agonistico.

È bene precisare che in presenza di vere e proprie malattie (ansia e depressione patologiche, insonnia, ecc.), il massaggio svedese non deve essere considerato come una cura, quanto come un trattamento di supporto che può eventualmente essere associato alle terapie convenzionali, naturalmente previa autorizzazione medica.

Quali sono i suoi benefici?

Un massaggio decontratturante correttamente eseguito è in grado di ridurre tensione, rigidità muscolare e migliorare la mobilità dell'area colpita, favorendo di conseguenza una più rapida ripresa e guarigione.
Le manipolazioni possono inoltre favorire e stimolare la circolazione sanguigna e linfatica. In alcuni casi, tuttavia, è possibile percepire anche una lieve sensazione di indolenzimento in corrispondenza della zona trattata che, tuttavia, dovrebbe risolversi in breve tempo.


 

Il trattamento Reiki

Massaggio decontratturante